Esce improvvisamente dalla testa e si insinua nei pensieri, nei sogni, ha le capacità di un segno premonitore e si trasforma in pittore.

E’ brutto e tutto nero, fatto male, come un dipinto di pizzo d’inchiostro che sembra un mostro.

Non gli credo quasi mai e dentro di me lo nascondo, ed è inutile se dentro l’animo protesto, mi auguro sempre di rivederlo presto.

Antonio