Lassù c’è tuo nonno dico a mio figlio: l’albero da frutto più grande, quello con le radici forti e le foglie più verdi. E’ lassù in compagnia di poche querce ad esibire i suoi pregiati frutti, sempre altissimi e verso il sole.

È quello un pò solitario adagiato sulla collina, a mezz’altezza dal cielo, che chiacchiera con il vento. Lui è il mio albero delle arrampicate, delle cadute, delle risalite e dell’ombra fresca.

Mio babbo è l’albero della mia vita Nico: non disperare mai, un giorno se ti mancherà amore, sarò lassù con lui. Ti voglio bene.

Antonio